Il mio buon anno 2021

✨2020-2021✨
Adesso Scrivo. Scrivo di persone. Scrivo per portare alcune delle voci del 2020, vite diverse, vissuti diversi. Ho la fortuna di assistere al coraggio di chi affronta la propria vita per cambiare, per sopravvivere. In qualunque modo.
C’è il 2020 di chi ha potuto sentirsi paradossalmente libero dal contatto con gli altri, dai doveri, dagli impegni, godendo del nido offerto dal primo lockdown. E avrebbe voluto che non finisse mai.
C’è il 2020 di chi, in quel nido, si è sentito soffocare, in gabbia, costretto a rinunciare ai suoi spazi di libertà vivendo, a volte, una solitudine immensa.
C’è il 2020 chi si è reso conto che non stava vivendo la vita che avrebbe voluto e chi, invece, ha avuto la conferma di essere felice e nel posto giusto.
C’è il 2020 di chi si è accorto che esistono anche gli altri: per alcuni, vissuti come presenza negativa e, per altri, vissuti come valore affettivo riscoperto.
C’è il 2020 di chi ha perso l’identità, perché definita da ruoli o routine in cui ritrovava punti di riferimento, poi completamente saltati con il lockdown.
C’è il 2020 di chi ha perso qualcuno senza potergli dire addio e che non ha trovato posto nemmeno per il suo dolore.
C’è il 2020 di chi si è ammalato di covid, e altre malattie, vivendo da solo la sua paura e la sua battaglia, senza una presenza rassicurante.
C’è il 2020 di tutte le figure sanitarie e non, in trincea da marzo, rischiando ogni giorno per salvare, sostenere, aiutare, mentre cercano di gestire,allo stesso tempo, le loro battaglie personali.
C’è il 2020 di genitori in difficoltà che non vogliono fare più i genitori e di persone che hanno cominciato a pensare di diventarlo.
C’è il 2020 di studenti e fidanzati, pronti ad inventare modi per non perdersi e per non perdere i legami tra loro e le occasioni uniche e importanti nella loro vita.
C’è il 2020 di famiglie lontane, separate da km di nostalgia e di famiglie troppo vicine e asfissianti che si vorrebbero lontane.
C’è il 2020 di coppie saltate e di coppie che hanno lottato per stare insieme davvero.
C’è il 2020 di single in cerca d’amore, impossibilitati a rimettersi in gioco, dove tutto è diventato più lento, distante e faticoso.
C’è il 2020 di figli che hanno capito di più della loro famiglia e altri che hanno deciso di andarsene per salvarsi.
C’è il 2020 di lavoratori disperati, o sottomessi o buttati via da un giorno all’altro, o costretti a chiudere la propria attività, insieme a un cuore a pezzi.
C’è il 2020 di chi ha capito che può cambiare finalmente lavoro perché si è accorto che non è vero che nessuno trova lavoro.
C’è il 2020 di persone che hanno subito violenze psicologiche e fisiche, insieme alla cecità di chi avrebbe potuto fare qualcosa. Altre sono riuscite ad andarsene e a chiedere aiuto.
C’è il 2020 di nuove nascite e dolorosi aborti, di matrimoni celebrati, tra un dpcm e l’altro, con la paura di essere scippati del proprio momento di felicità. Ed altri mai avvenuti o rimandati.
C’è il 2020 di persone sole, sprofondate ancora di più nel loro nulla, che hanno deciso di risalire per avere un’altra occasione, al posto di una condanna emotiva. Altre, purtroppo, non ce l’hanno fatta.
C’è il 2020 di chi ha cercato di rinnovarsi, reinventarsi, aiutare e aiutarsi. Lo spazio non è solo un vuoto, spesso è anche una opportunità.
C’è il 2020 di persone ignorate nelle proprie difficoltà fisiche e mentali, dimenticate in un angolo di vita.
C’è il 2020 di chi ha avuto coraggio e ha cominciato a protestare, prendendo lo spazio che si era sempre meritato.
C’è il 2020 di chi ancora crede che non sia cambiato nulla nella propria vita perché non riesce a sentire le proprie emozioni. Il covid ci ha cambiato a prescindere dalla nostra volontà.
Non saremo più quelli di prima, dicono. Ed è la realtà. Nel bene e nel male.
E poi ci sono io, in questo 2020, affaticata, preoccupata, grata, speranzosa, commossa, arrabbiata, con la voglia di urlare, saltare, fare caos, protestare, ridere, piangere…..e abbracciare, tanto. Si, abbracciare.
Ti mando i miei auguri più cari, affinché tu possa darti quella opportunità che ti sta guardando. Che ti sta aspettando. BUON ANNO ❤️
www.spaziolilac.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento